Patois a scuola

Si sono svolti, nella primavera 2013, i primi 83 corsi facoltativi di francoprovenzale nelle scuole valdostane.

Alla base dell'iniziativa risiede una concezione nuova del patois, intesa non solo come lingua autoctona della tradizione, ma anche come lingua di integrazione che unisce e diventa patrimonio di tutta la comunità e che trova nella scuola il luogo ideale per essere veicolata e per arricchire il patrimonio culturale e linguistico dei ragazzi.

Le lezioni, strutturate sulla base di un approccio innovativo e creativo, per favorire l'interesse e la motivazione degli alunni, sono state tenute da esperti in francoprovenzale, che hanno ricevuto una formazione specifica attraverso un percorso volto a fornire loro le competenze adeguate in materia di didattica della lingua.

Supporto didattico di questa prima tornata di corsi è stata la pubblicazione La conta di ra, frutto della collaborazione tra l'Assessorato istruzione e cultura e il disegnatore Altan.

Il progetto pilota che ha coinvolto 36 istituzioni scolastiche valdostane, di ogni ordine e grado, distribuite su tutto il territorio regionale, ha riscosso un buon successo tra i partecipanti.

Scoprite i contenuti nelle sezioni dedicate al progetto!